A cosa serve la Prova di Carico su un'apparecchiatura di sollevamento?

La Prova di Carico (PDC) serve a verificare l’intervento delle sicurezze di cui l’apparecchiatura di sollevamento è dotata (freno, freno di emergenza e limitatore di carico, ove presente) ed è indispensabile, anche, per vedere come reagisce la struttura, in condizioni statiche e dinamiche, quando viene utilizzata in condizioni di massimo carico.

Le vostre attrezzature sono certificate?

Le attrezzature per le prove di carico (palloni ad acqua, celle dinamometriche a trazione e contalitri) e gli apparecchi per il controllo delle funi metalliche (Rope22, Rope35 e Rope65 e sistema di acquisizione dati) sono certificati e regolarmente sottoposti a verifica periodica da parte di ente certificatore.

Perché usare i palloni al posto di zavorre solide?

Il Sistema Water Weights rispetto ad altre zavorre solide (es: blocchi di cemento e/o piastre di acciaio) permette:

  • di applicare gradualmente il carico (il carico varia gradualmente man mano che il pallone di riempie di acqua), senza «strappi» ed in piena sicurezza (sia per gli operatori sia per gli apparecchi di sollevamento)
  • di applicare il carico anche in condizioni critiche (es: spazi ridotti od in presenza di solette con portata non idonea)
  • di ridurre al minimo il tempo di fermo macchina
  • di applicare il sovraccarico con la stessa attrezzatura senza l’ausilio di altre zavorre
  • di eliminare lo stoccaggio di zavorre solide e di conseguenza ottimizzare gli spazi
  • un risparmio economico e di tempo: questo grazie al «Full Service» offerto da Ats Srl che opera in autonomia con proprio PERSONALE ed ATTREZZATURE e richiede all’impresa committente la sola messa a disposizione di una fonte di approvvigionamento idrico

Perché dovrei controllare la fune metallica?

La fune è uno degli elementi più importanti di un apparecchio di sollevamento ed è diventato negli anni uno degli elementi più soggetto ad ispezioni (es: esame visivo trimestrale) e manutenzioni (es: ingrassaggio). La norma UNI ISO 4309 e s.m.i. è il riferimento in merito alla cura, manutenzione, ispezione e scarto delle funi di acciaio ed in particolare il punto 6 che stabilisce in dettaglio e con chiarezza i criteri di scarto in dipendenza dei valori dei parametri adottati per stabilire lo stato di conservazione di una fune: danneggiamento dei fili, decremento del diametro, rottura di trefoli, corrosione, deformazioni e danneggiamenti. Per una ispezione accurata della fune l’esame visivo non è sufficiente, poiché non permette di verificare stati di corrosione o rottura di trefoli interni, la Ns società, per garantire la massima sicurezza dei controlli eseguiti, possiede una serie di apparecchi per il controllo magneto-induttivo della fune e personale patentato e specializzato per effettuare questo tipo di verifiche. Per maggiori informazioni clicca qui

Quanto tempo si impiega a fare una Prova di Carico con i palloni?

Il tempo necessario ad effettuare la Prova di Carico varia dalla massa della prova e dalla capacità della fonte di approvvigionamento idrico. Ad esempio per eseguire una Prova di Carico da 20ton con un impianto antincendio da 40m3/h sono necessarie 0.5 ore per l’approntamento in sito, 0.5 ore per riempire il pallone con 20ton di acqua, 0.5 ore per evacuare l’acqua e 0.5 ore per il rimessaggio e riaprire il sito. L'attività in esempio richiede due ore di tempo.

Dove viene evacuata l’acqua?

L’acqua prelevata per la Prova di Carico viene evacuata con delle manichette in scarichi presenti sul sito oppure in presenza di un bacino o di una vasca di raccolta viene pompata al loro interno senza spreco di acqua e/o aggravio di costo del servizio.

Rilasciate una certificazione?

Si, viene rilasciato un Load Test Report completo delle certificazioni degli strumenti per la misurazione del carico utilizzate in sito (es: contalitri o celle dinamometriche a trazione).